CHIESA DI SANTA ANNA

La chiesa di Santa Anna è un vero tesoro nascosto proprio nel centro della città.
Costruita nel 1141 da parte dell’ordine del Santo Sepolcro ha un meraviglioso chiostro del 1400.
Vi invito a visitare questo edificio tanto speciale quanto sconosciuto alla totalità dei turisti.

 

Dove si trova la Chiesa di Santa Anna

INDIRIZZO Carrer de Santa Anna, 29
METRO L1 ROSSA / L3 VERDE / L6 VIOLA/ L7 MARRONE – fermata PLAÇA CATALUNYA
A PIEDI a pochi minuti da Plaça Catalunya

ORARIO e BIGLIETTO

ORARIO : da lunedì a sabato dalle 11 alle 19. Nel mese di agosto non sono previste visite.

Se volete assistere ad un concerto di chitarra spagnola, al cospetto di grandi autori e interpreti di fama mondiale questa sicuramente è una delle ambientazioni più intime.
Un concerto a lume di candela e un buon bicchiere di vino all’interno della chiesa di Santa Anna è un suggerimento che nessuna guida tradizionale vi regalerebbe…

 

Uno spettacolo medievale in pieno centro, lontano dal caos

Carrer de Santa Anna può sembrare una strada di Barcellona come tante altre.
Il Barrio Gotico è un piccolo labirinto ed avervi portato qui è stato necessario per regalarvi un angolo di vera pace in pieno centro.
Nessuno si aspetterebbe questo cortile: è Placeta Ramon Amadeu.
Di fronte a voi il portale d’ingresso che tutt’oggi conserva la prima 
croce patriarcale di Santa Anna.
Al suo interno l’austerità generale è illuminata da finestre romaniche decorate con scene dalla Genesi.

I riferimenti a Santa Eulalia che troviamo in questa chiesa sono dovuti al fatto che questa chiesa era “gemellata” alla Cattedrale (intitolata a Santa Eulalia)

 

I Cavalieri del Santo Sepolcro a Barcellona

Nella cappella principale, chiamata Cappella del Perdono, c’è una rappresentazione del Santo Sepolcro, considerata la più importante della chiesa perché una bolla papale concedeva l’indulgenza e il perdono dei peccati a tutti i fedeli che si fossero recati alla chiesa tra i vespri del 16 marzo e il tramonto successivo.
Sono i “Santa Ana Pardons” che avevano lo stesso valore di quelli ottenuti da chi si recava in pellegrinaggio al Santo Sepolcro di Gerusalemme.

Nella parete della chiesa, all’esterno della cappella del Santo Sepolcro vi è la conchiglia di San Giacomo a memoria che anche da Barcellona è possibile partire per il cammino di Santiago de Compostela.

All’interno della chiesa c’è la tomba di Miquel Boera, capitano-generale dell’ordine dei Templari.
Per dare risalto al collegamento all’Ordine con il Patriarca di Gerusalemme, sulla facciata della chiesa sono raffigurate le doppie croci patriarcali.

I Cavalieri del Santo Sepolcro partecipano tutt’oggi alle assemblee, riunendosi ogni anno ed indossando gli antichi costumi ed emblemi dell’ordine e non è raro vederli partecipare il primo lunedì di ogni mese alla cerimonia, vestiti con i loro abiti tradizionali sotto lo sguardo incredulo dei passanti.

 

CONDIVIDI LE TUE FOTO SUI SOCIAL con gli #tag ufficiali di DestinoBCN