DOVE MANGIARE

RAMBLA  /  RAVAL – POBLE SEC  /  CIUTAT VELLA  /  EL BORN – LA RIBERA  /  BARCELONETA  /  PARC CIUTADELLA  /  PLACA CATALUNYA  /  PLACA ESPANYA – FONT MAGICA  /  EIXAMPLE (SINISTRA)  /  PASSEIG DE GRACIA  /  EIXAMPLE (DESTRA)  /  SAGRADA FAMILIA

Dove fare colazione, pranzo o cena a Barcellona

Girando in lungo e in largo Barcellona scopro sempre nuovi posti dove assecondare la fame.
I miei consigli spazieranno dalle migliori caffetterie per un gustoso caffè ristretto ad esperienze internazionali, dalla colazione (ovviamente) spagnola a quella inglese. Dal vegetariano ai tanti gluten free.

La colazione a Barcellona: cosa si mangia?

Ovunque vada nel mondo il tempo che dedico alla colazione è per me fondamentale. La giusta ricarica per affrontare la giornata senza sentirmi appesantito ma soprattutto per non arrivare al pranzo come uno zombie!
La colazione tipica dei catalani non include cappuccino, brioches salate… Tantomeno il nostro impareggiabile caffé espresso.

A Barcellona si inizia con caffé latte (café con leche) e con un panino tipo mini baguette (flautas o mini-bocadillo) con formaggio e salumi ed il più gettonato è sicuramente il prosciutto crudo che qui prende il nome di jamón serrano.
Se preferite il prosciutto cotto allora richiedetelo con jamón dulce; per il salame stagionato tipico catalano dovrete pronunciare il fuet.
Una variante classica al panino è la tostada, una fetta di pane tostata condita con sale ed olio, spesso accompagnata dal prosciutto.
Se amate i toast prosciutto e formaggio a Barcellona dovrete chiedere un bikini (nel resto della Spagna si chiama Mixto) mentre è facilissimo incontrare nelle vetrine dei bar il pincho de tortilla un triangolo di frittata di patate, una tradizione catalana che vi darà la giusta carica.

Un bikini per colazione a Barcellona è una storia vera! Fu la cucina della famosa discoteca Sala Bikini a introdurre il famoso “croque monsieur” francese.
Ma al tempo del regime franchista era vietato usare parole straniere così la gente iniziò a richiedere il panino che facevano nella Sala Bikini.

Nella stragrande maggioranza dei casi il cappuccino, come il caffé, sarà qualcosa di inclassificabile. Così poteva essere tanti anni fa.
Ma da circa un decennio, grazie ai tanti imprenditori italiani che si sono trasferiti qui, ora è possibile.
Non c’è la tradizione del caffé d’orzo ma per gli intolleranti al lattosio sarete sempre accontentati.

Alcune regole per non sbagliare.

Caffé espresso è sicuramente la parola chiave per non sbagliare.
Se volete rincarare le certezze ordinate Caffé espresso corto.
Almeno non berrete la solita tazzina piena fino all’orlo.
Se direte cortado vi arriverà macchiato.

 

Dove mangiare a Barcellona?

Per aiutarvi nella ricerca del bar o ristorante durante i vostri tour ho suddiviso la città in aree.
Cliccate sopra la zona che vi interessa.
All’interno troverete i miei suggerimenti con il link per orientarvi con Google Maps.