MUSEO EROTICO DI BARCELLONA


L’argomento è piccante. La curiosità riguardo l’argomento immensa… ma il Museo dell’Erotismo non è un luogo a luci rosse, anzi… è un’ampio pagina storico-culturale, unica in Spagna, per conoscere l’influenza dell’erotismo sull’uomo fin dall’inizio dei tempi.
Gemellato con il famoso Museo Erotico di Amsterdam, nelle sue stanze barcellonesi tra documenti storici e “monoliti” artistici, percorrerete una emozionante avventura.
E scoprirete particolarità mai raccontate…

Visitare il Museo Erotico di Barcellona

INDIRIZZO La Rambla, 96 bis
METRO L1 ROSSO e L3 VERDE – fermata Catalunya.
L3 VERDE – fermata Liceu
BUS 14, 59 e 91.
A PIEDI di fronte al Mercat de la Boqueria.

BIGLIETTO d’ingresso e ORARIO


Ticket emesso da VisitBarcelona © Turisme de Barcelona
ente ufficiale di promozione turistica di Barcellona

ORARIO tutti i giorni dalle 10:00 alle 00:00
24/12 fino alle 17:00 – 1/1 dalle 12:00 alle 00:00
CHIUSO 25/12.
AUDIOGUIDA in italiano, spagnolo, inglese, francese, tedesco e russo.

Clicca la mappa per Google Maps

Un viaggio erotico da non perdere

Percorrendo le sue 14 sale sarete circondati da oltre 800 pezzi da collezione che vi permetteranno un viaggio attraverso la storia dell’erotismo.
La sessualità umana mostrata come fonte di ispirazione, in modo esplicito e implicito attraverso culture e codici di condotta differenti che hanno segnato le diverse società e momenti storici.

Pittura, fotografia, scultura e sorprendenti invenzioni.

Il museo inizia il suo viaggio storico attraverso l’erotismo nel Paleolitico superiore quando il sesso divenne un ulteriore elemento di cultura.
Più tardi, l’antico Egitto ci portò Cleopatra, lasciando il posto alla libertà e alla tolleranza della Grecia e di Roma. Sosta obbligatoria: Pompei.

Le stanze più intriganti saranno quelle della cultura orientale con posture e genitali impossibili di dimensioni esagerate!
Non mancheranno alcuni dei segreti dell’erotismo nell’antica Cina.
Ma saranno le sculture di pietra e legno del XVIII secolo che rappresentano le posizioni del Kama Sutra, l’antico e famoso testo indù sul comportamento sessuale, ad intrattenerci maggiormente come la vasta collezione di illustrazioni dell’Ananga Ranga, il manuale indù sulle arti dell’amore.

Il sesso nel Mondo moderno

Sesso ed erotismo hanno permeato la storia dell’uomo per migliaia di anni fin dalle culture precolombiane, africane o russe.
Ricca è la collezione d’arte tramite disegni, oggetti di culto o artigianato popolare proveniente da tutto il mondo regalandoci numerosissime curiosità.

Nella parte più moderna del nostro viaggio nel tempo l’erotismo artistico dell’Europa dal XIX secolo all’inizio del XX ci mostra una raccolta di illustrazioni, incisioni, litografie e foto, arrivando alle meravigliose mostre di artisti come Peter Fendi, Martin Van Maële o Franz von Bayros.

La vita erotica di re Alfonso XIII di Spagna

Poteva mancare una pagina di gossip a riguardo? Nell’era moderna i cortometraggi furono, per i ricchi, un modo di evasione.
Ma quando questi appartengono alla collezione privata di re Alfonso XIII il tutto assume contorni più torbidi.

 

Cortometraggi che costituiscono l’inizio del cinema pornografico spagnolo girati intorno al 1926 nella Chinatown di Barcellona. Sembra che siano stati commissionati a Ricardo e Ramón Baños, pionieri del cinema catalano, per il re di Spagna, Alfonso XIII. La storia della Barcellona più erotica.

 

Il viaggio si conclude con un “final feliz”… un emozionante giardino erotico!

Chiedimi, ti rispondo!