PICCOLE CURIOSITA’ VICINO A SANTA MARIA DEL MAR


La magnificenza della Basilica di Santa Maria del Mar vi avrà sicuramente rapito.
La sua bellezza al suo interno è qualcosa che lascia senza parole.
Ma ci sono cose più semplici intorno alla chiesa che vi daranno quel PLUS unico che pochi turisti hanno la fortuna di poter conoscere.

 LA VERGINE DELLA NAVE
Il nome della cattedrale proviene dal fatto che i marinai invocavano la Vergine Maria durante la navigazione compromessa brutto tempo.
Il nome ricorda anche la Stella Maris dei carmeliti, o il pianeta Venere che come una luminosa stella nel cielo serviva da guida all’alba ed al tramonto ai marinai.

 

 I BASSORILIEVI DEI BASTAIXOS

Sul portale di Santa Maria del Mar due strane figure reggono sulle loro spalle una pietra.
Si racconta che tutti gli abitanti del quartiere La Ribera abbiano partecipato attivamente ai lavori di costruzione.
In particolare i Portatori di pietra della cattedrale, o scaricatori di pietra, in poche parole i famosi Bastaixos.
Operai del quartiere che dalla cava reale di Montjüic caricavano i massi sulle navi.
Approdate nel porto a due passi dalla chiesa se li caricavano sulla schiena fino al cantiere in Plaça del Born.

La porta principale della cattedrale dunque rende omaggio a quegli uomini che contribuirono alla costruzione di quella che fu all’origine la cappella di Santa Maria de l’Arenas e che fu successivamente ingrandita per giungere a noi nella sua imponente bellezza.

La curiosità della sua edificazione è che si racconta sia durata tanti giorni quante sono le pietre utilizzate per costruirla.

 LA STRADA PIU’ CORTA DI BARCELLONA


Usciti dalla Basilica di Santa Maria del Mar
ora vi invito a giocare ad una Caccia al Tesoro.
Barcellona è famosa per la lunghezza delle sue strade.
Gran Via de les Cortes Catalanes misura la bellezza di 13 chilometri attraversando in senso longitudinale tutta la città.
E’ la seconda strada più lunga della Spagna ma quella con maggior numeri civici.
Qui a due passi dalla facciata della basilica c’è la strada più corta di Barcellona.

Tantissimi barcellonesi non conoscono questa storia, e magari ci sono passati centinaia di volte.
Quattro metri, forse anche meno. 
Il nome sembrerebbe che derivi da una piccola taverna che si chiamava Nisadeta famosa perché qui veniva servito l’anice ai pescatori e lavoratori del porto.

FONTE www.lavanguardia.com

 LE NOTTI DI LUNA PIENA 
In Carrer de l’Argenteria, 70 c’è un parrucchiere particolare ed unico nel suo genere.
La Pelu ha pettinato le teste più alla moda di tutta Barcellona.
Da poco più di trent’anni sempre attenta alle mode, alle esigenze…

Ma la sua curiosità è che nelle notti di luna piena, una volta al mese, La Pelu rimane aperto fino a mezzanotte e oltre…
La musica di sottofondo diventa sempre più coinvolgente. Si servono drink. C’è una festa in piena regola.
E la gente fa la fila per essere qui per farsi tagliare i capelli… proprio nel momento più propizio del mese.
Si dice infatti che la luna piena favorisce la crescita più rapida e più vigorosa! 

 MUSEO e CONCERTO
A due passi dalla Basilica di Santa Maria del Mar potete vivere una duplice esperienza che pochi conoscono.
Il Museo Europeo di Arte Moderna, conosciuto come MEAM.

INDIRIZZO Carrer de la Barra de Ferro, 5

Il MEAM, Museo Europeo d’Arte Moderna ha sede nel Palau Gomis, un singolare edificio neoclassico del 18mo secolo.
La fondazione che ha istituito questo museo si è prefissata l’obiettivo di incoraggiare a diffondere l’arte figurativa.
Pittura e scultura dalla fine del XIX secolo ad oggi con esposizioni temporanee dinamiche e attraenti.
Per i followers di DestinoBCN facendo il ticket online avrete lo sconto del 5%.

La curiosità di questo museo è che al suo interno potrete godere oltre della visita culturale anche di poter assistere ad un concerto di musica classica, flamenco, blues bevendo un drink. 
Uno scenario unico per concludere il vostro pomeriggio.
Il museo lo potrete visitare comodamente prima o dopo il concerto.