Plaça de Ramon Berenguer el Gran

Ci sono alcuni angoli o piazze di Barcellona che se non seguite una attenta guida non riuscirete a vivere nella sua vera essenza.
E’ il caso di questa piazza, tra il Barrio Gotico e l’inizio del quartiere El Born / La Ribera.
Un posto di fascino soprattutto per la sua scenografia medievale.

 

Come arrivare in Plaça de Ramon Berenguer el Gran

INDIRIZZO Plaça de Ramon Berenguer el Gran
METRO L4 GIALLA fermata JAUME I
A PIEDI a 5 minuti dalla Cattedrale di Barcellona

 

Una piazza per uno storico Conte di Barcellona

Barcellona è una città con una storia immensa. Camminando lungo le sue strade percorreremo soprattutto i tre secoli ricchi di storia durante i quali la città visse periodi di esaltante potere economico e politico.
In onore del Conte di Barcellona, su di un cavallo si erige questa statua che domina l’intera piazza.
La meraviglia di questo luogo sono ovviamente le mura romane dove possiamo ammirare la Cappella Reale di Santa Agata costruita nel XIV secolo.

Rientrando nel Barrio Gotico avremo molto altro da scoprire, ma avervi portato fin qui per me è emozionante perché vi sto consegnando tanti piccoli tasselli di un puzzle. 

 

La storia Ramon de Berenguer el Gran

Questa piazza risale agli inizi del IV secolo a.C. quando un muro romano era stato ricostruito e rafforzato con le masserizie di altri edifici per definire nuovamente la cinta della città di Barcellona.
Al tempo era uno degli enormi spiazzi antistanti alle porte d’ingresso.

Per poter ammirare questa statua collocata non più di 150 anni fa dobbiamo conoscere questo Conte di Barcellona, Ramón Berenguer III, che regnò qui per quaranta anni fino al 1131.
Succeduto al padre all’età di 15 anni, mostrò fin da subito talento come stratega e politico formando molte alleanze in tutto il regno.
Riuscì ad estendere l’influenza catalana su entrambi i lati dei Pirenei e fu una figura chiave anche per la Chiesa, liberando molti schiavi cristiani, imprigionati dai musulmani.
Divenne membro dei Cavalieri Templari, ed alla sua morte fu sepolto con grandi onori nel monastero di Santa Maria de Ripoll.

La figura di Ramon Berenguer nella piazza a lui dedicata è solenne e la sua costruzione ha anche un lato comico

La statua equestre prima di essere collocata in Via Laietana fu esposta a lungo nel Palazzo delle Belle Arti.
Ma subì una disavventura: la caduta della coda del cavallo!
Fu Frederic Mares a creare una nuova coda ma che non incontrò il favore del pubblico… la coda era troppo folta e non in linea con il resto della statua…

Quando si dice di trovare il capello (o il crine) nell’uovo…

Nonostante questa fazione di “critici d’arte” cittadini la statua è diventata una delle caratteristiche più iconiche della città.
Una sorta di misto stile catalano con antiche epoche romane e medievali.

 

CONDIVIDI LE TUE FOTO SUI SOCIAL con gli #tag ufficiali di DestinoBCN