Poble Espanyol

Avete voglia di fare un viaggio in Spagna e vedere i principali palazzi e le più belle piazze in poco più di una ora?
Se siete a Barcellona dovrete cercare il Poble Espanyol (Poble Español, trad. villaggio spagnolo), un vero e proprio museo a cielo aperto, ai piedi della collina di Montjüic.

 

Come arrivare al Poble Espanyol

INDIRIZZO Avinguda Francesc Ferrer i Guàrdia, 13
METRO L1 ROSSA / L3 VERDE / L8 VIOLA – fermata PLAÇA D’ESPANYA
AUTOBUS 13, 13, 150 – fermata POBLE ESPANYOL
BUS TURISTIC Linea Rossa – fermata POBLE ESPANYOL
A PIEDI a 10 minuti dalla Fontana Magica

 

Dove comprare i biglietti per il Poble Espanyol

Certamente potete mettervi in coda alla biglietteria… oppure tramite il ticket qui sopra, in collaborazione con l’ente Barcelona Turisme de Barcelona.
Non solo eviterete la coda, ma avrete anche uno sconto ONLINE del 15% sul prezzo d’acquisto!

Attenzione! Stampate il voucher che riceverete via email e presentatelo all’ingresso.

Se avete acquistato la Barcelona Card avrete diritto al 20% di sconto sull’ingresso al Poble Espanyol ed 1 euro di sconto per l’audioguida ma i biglietti andranno acquistati direttamente in biglietteria.

ORARIO (tutti i giorni dell’anno)
LU dalle ore 9:00 alle 20:00
MA, ME, GI e DO dalle ore 9:00 alle 24:00
VE dalle ore 9:00 alle 3:00 di notte
SA dalle ore 9:00 alle 4:00 di notte
Ricordatevi che la biglietteria chiude un’ora prima dell’orario di chiusura.

Ingresso gratuito per i minori di 4 anni
Lo sconto online non è applicabile per +65 anni, visite familiari o studenti.

Il Poble Espanyol è un sito parzialmente accessibile (70% dell’area) per le persone con mobilità ridotta.

 

Perché è stato costruito il Poble Espanyol

L’architetto Josep Puig i Cadafalch propose la costruzione di un borgo che rappresentasse tutta la Spagna per l’imminente Esposizione Universale del 1929.
Su di un’area di circa 42.000 metri quadrati, vennero rappresentate le principali caratteristiche dei paesi spagnoli.

Gli edifici, le piazze e le strade più rappresentative di alcune città spagnole sono qui recinte da una fortezza che tutto sembra tranne che un luogo dove passeggiare e divertirsi.
E pensare che questo recinto sarebbe dovuto essere eliminato a conclusione dell’Expo.
Praticamente lo stesso destino che avrebbe dovuto avere la Tour Eiffel a Parigi…
Ma è stato il successo di pubblico che ha permesso la permanenza di questo sito e che tutt’ora ci regala momenti unici, quasi in una dimensione lontana da Barcellona.

 

Cosa si può vedere all’interno del Poble Espanyol

Entrare nel Poble Espanyol vuol dire viaggiare all’interno delle 15 Comunità autonome spagnole oltre ad essere una fucina di laboratori ed eventi.
Sono riprodotti in scala reale ben 117 edifici storici della penisola iberica.
E’ un borgo rigorosamente pedonale dove poter rimanere incantati dalle bianche e strette vie andaluse, dall’architettura pre romanica tipica della regione Asturia fino ai monumenti della Castilla e dei paesi Baschi.

Vi regalo questa anteprima video…

 

Che cos’è l’anima spagnola?

E’ difficile da definire cosa sia l’anima spagnola ma credo che all’interno del Poble Espanyol potrete conoscerla meglio.
L’anima spagnola è il sole la mattina presto. L’odore dei panni stesi all’aria aperta.
E’ un abbraccio amichevole o un bacio rubato.
L’anima spagnola che troviamo nei lavori di artigianato, nei bambini che giocano per strada.
E’ sorridere bevendo una sangria, oppure è una sangria che ci farà sorridere.

L’anima spagnola è arte. Tanta arte. La migliore arte.
Sono i tetti delle case dei villaggi piccoli piccoli ma anche le facciate dei palazzi delle grandi città.
Sono i giardini pieni di fiori tutto l’anno…

Il Poble Espanyol è la rappresentazione dell’anima spagnola.
Un posto dove perdersi percorrendo le strade di un villaggio scoprendo il nosequé (non-so-che) che solo qui puoi trovare.
Un posto che racchiude tutte le tradizioni di questo Paese da godersi con una semplice passeggiata o all’interno di una bottega artigianale.
Seduti su di una panchina o con le gambe sotto ad un tavolo pronti a gustare il meglio della cucina nazionale.

Un posto da prendere con calma per fare tante foto.. o in piena adrenalina, visto che qui vengono svolti alcuni dei principali festival musicali.

 

Negozi di artigianato e boutique gourmet

Passeggiando all’interno del Poble Espanyol ci sono circa una ventina di negozietti di artigianato.
Qui i professionisti del vetro, o della lavorazione della pelle, o dell’arte orafa vi daranno lo spunto per regalarvi (o regalare) qualcosa di unico e particolare.

E se le dimensioni del vostro regalo (per esempio quadri o mobilia) non corrispondono alle regole aeroportuali ve lo potete far spedire direttamente a casa!

Per quanto riguarda il cibo avrete l’imbarazzo della scelta: il mitico jamon e poi formaggi, miele, olio d’oliva, e prodotti di gastronomia dai quattro angoli della Spagna.

 

Spazio ai bambini, il Poble Espanyol para los niños

I bambini potrebbero al solito annoiarsi a passeggiare per le strade dell’Andalucia piuttosto che nei paesi Baschi... per loro non fanno differenza…
Allora viene in soccorso il calendario del sito ufficiale dove ogni mese troverete dei Tallers (laboratori) per bambini.
Se avete in programma una vacanza qui a Barcellona, una occhiata la darei.

 

Il museo all’interno del Poble Espanyol

Con il ticket d’ingresso al Poble Espanyol avrete anche la visita al Museo di Arte Contemporanea Fran Daurel, con oltre 300 opere di artisti famosi… alcuni nomi?
Picasso, Miró e Dalí possono bastare?..

ORARIO DEL MUSEO FUNDACIÓ FRAN DAUREL
LU dalle 10:00 alle 18:30 / MA – DO dalle 10:00 alle 19:00

 

I miei consigli per vivere meglio il Poble Espanyol

  1. Acquistate i biglietti online per risparmiare il 15% evitando le code.
  2. Ricordate che le persone +65, gruppi familiari e studenti non possono usufruire dello sconto online
  3. Se avete la Barcelona Card avete diritto allo sconto del 20% ed alla riduzione di 1 euro per l’audioguida ma dovrete fare la fila in biglietteria.
  4. Mangiare all’interno del Poble Espanyol potrebbe essere un po’ costoso: piuttosto utilizzate l’area pic-nic dove consumare il vostro pranzo al sacco o una buona comida preparadas magari acquistata in qualche gastronomia.
  5. La mattina c’è meno gente. Se volete vivere con più calma venite qui prima delle 11:00.